Il Frantoio

cover

Il Frantoio San Luigi, a conduzione familiare, viene fondato nel 1992 da Paolo Sabatini, spinto dalla passione per i prodotti della sua terra, la Maremma, in particolare per l'olio.

La storia del FSL si è andata sviluppando nel corso degli anni, tenendo sempre ben saldi l’amore del suo fondatore e la massima qualità dell’olio, prodotto con impianti sempre all’avanguardia e nel rispetto dell’ambiente. Ispirata a questo principio, la nostra filiera, già dal 2009 è al 100% Carbon Free: le uniche fonti energetiche utilizzate sono il sole ed il nocciolino delle olive, le quali sono fonte rispettivamente di energia elettrica e termica, entrambe a impatto zero e direttamente prodotte in azienda. Grazie al costante impegno nella difesa dell’ambiente, siamo entrati a far parte dell’Associazione “Agricoltori Custodi della Comunità del Cibo a Energie Rinnovabili della Toscana”, la prima comunità mondiale del cibo ad energia pulita e rinnovabile composta da imprenditori toscani che hanno come priorità quella della sostenibilità ambientale e l’utilizzo delle energie rinnovabili nei propri processi produttivi. Oggi la passione di Paolo è affiancata da quella del figlio Luigi ed insieme offrono ogni stagione un olio fresco, sano e di qualità alla propria clientela.

Il ciclo produttivo

Le olive che saranno trasformate nel Frantoio provengono da una cerchia di olivicoltori (compresa la famiglia Sabatini) ubicati in un raggio di circa 40 Km dal Frantoio. Entro 48 ore dal momento della raccolta, le olive, dopo un’attenta selezione da parte di Paolo o Luigi, vengono avviate al ciclo produttivo. Nel FSL si trovano due linee di produzione: una tradizionale con macine di granito e presse idrauliche, ed una moderna, detta a ciclo continuo, tutta realizzata in acciaio inox.

IL CICLO CONTINUO

La frangitura delle olive avviene oggi esclusivamente con l’impianto moderno, poiché il prodotto ottenuto incontra i maggiori favori del palato della nostra clientela, essendo un olio dai profumi e dalle fragranze più intense e fresche. Le olive vengono defogliate, lavate e macinate con un molino a martelli di acciaio. La pasta delle olive così ottenuta viene passata dentro una centrifuga (decanter) a freddo, con temperature sotto i 27°, dove avviene la separazione del mosto oleoso dalla sansa (la parte solida dell’oliva). Il mosto viene poi fatto passare all’interno di una seconda centrifuga per togliere tutte le impurità e l’acqua delle olive, che per natura si trovano nel mosto stesso. E’ evidente come il nostro prodotto finale, sia un semplice succo di frutta, estratto esclusivamente con procedimenti meccanici, a garanzia di un’elevata qualità dell’olio e a tutela dell’ambiente, sfruttando solo energie rinnovabili. L’olio prodotto, prima di entrare nei silos in acciaio della nostra oliaia, deve essere sottoposto all’esame organolettico, di acidità e perossidi, che Paolo e Luigi effettuano su ogni partita destinata all’imbottigliamento.

Oli aromatizzati

Il Frantoio produce inoltre condimenti aromatizzati al Rosmarino, Basilico, Origano, Limone, Aglio, Peperoncino, Fungo Porcino, Tartufo Nero utilizzando metodi naturali ed aromi di prima qualità.

Come nasce il nostro Olio

La raccolta, la frangitura e il nostro olio. Un viaggio nel vecchio e nel nuovo processo produttivo del Frantoio San Luigi.

Curiosità e peculiarità

ASPETTO MUSEALE DELL’AZIENDA

Il FSL ha compiuto 28 anni dalla sua fondazione, nato nel 1992 con un impianto per la trasformazione delle olive, a macine di pietra e presse idrauliche (già all’epoca storiche, poiché provenienti da altri frantoi dismessi). Nel passare degli anni la nostra azienda si è avvalsa anche della tecnologia moderna dotandosi di impianti a ciclo continuo per l’estrazione dell’olio per centrifugazione e non per pressione.
Il FSL negli anni, come avviene solitamente per tutti i frantoi oleari, non ha sostituito il vecchio impianto con il nuovo bensì ha integrato il tutto lasciando ancora in essere e funzionante la parte vecchia detta tradizionale.
Così facendo oggi ci troviamo (per nostra fortuna!) le nostre due belle coppie di macine granitiche (una coppia di granito grigio/bianco sardo e una coppia di granito rosa di Baveno) che sono diventate una cosa rara e quindi una importante attrazione storica per il pubblico, in quanto gli altri frantoi sostituendo il vecchio con il nuovo hanno eliminato pezzi di storia della realtà del mondo oleario.

RICEZIONE TURISTICO DIDATTICA DELLA NOSTRA STRUTTURA

Il FSL si presta molto bene per la visita di chiunque sia interessato/appassionato al mondo dell’olio e dell’olivo, sia per singole persone/famiglie che per gruppi.
Previo appuntamento si possono visitare i locali di lavorazione, una sala di degustazione interna ed esterna sono sempre a disposizione, dei video appropriati illustrano le fasi del ciclo produttivo dell’olio.
Durante l’anno scolastico accogliamo una moltitudine di scolaresche italiane ed estere.
Su richiesta di gruppi siamo attrezzati per la somministrazione di piatti tipici del mondo del Frantoio, mentre per i singoli visitatori/famiglia viene offerta la classica degustazione a base di pane toscano e il nostro olio extra vergine di oliva.

ASPETTO DIDATTICO DEL NOSTRO LAVORO

Sia Paolo che Luigi sono ben lieti di mettere a disposizione di chiunque abbia la necessità, la loro esperienza lavorativa, maturata in 28 anni di attività.
Ci accorgiamo spesso che il buon olio di oliva non è ben conosciuto dal consumatore finale.
Il buon olio di oliva non è apprezzato per le sue naturali proprietà nutrizionistiche e preventive/curative delle eventuali patologie.
Spesso, quasi sempre, l’olio di oliva è giudicato solo dal prezzo di vendita.
Quindi, coloro che hanno desiderio di conoscere qualcosa di più di quello che già conoscono, non abbiano timore di chiedere a coloro che fanno nascere l’olio dalle olive con i loro macchinari,il loro lavoro e il loro studio appassionato.